Il senso di Life per il mare

Sono nata in un posto di scogli, dove il mare è pericoloso e il rischio di cadere alto. Quando arrivava il maestrale, sapevo che durava per un numero di giorni dispari e che non potevo fare il bagno al largo , ma stare seduta ad aspettare che arrivasse un’onda a bagnarci per scoppiare a ridere con le mie amiche.
Ho visto molti mari, forse anche i più belli.
Ma non ho mai vissuto un’esperienza come quella che sto vivendo ora .
Il bungalow è direttamente sugli scogli , attorniato da alberi di pino. I grilli non smettono di cantare per tutto il giorno. La pace è irreale. Alle 6 e mezza di mattina mi sveglia il vento e i raggi di sole che penetrano dalle fessure della paglia. Il mare è una tavola . Mi avvicino. Scruto il fondale. La stella marina si muove lentamente. Un piccolo gruppo di pesciolini si muove rapidamente. Qualche uccello selvatico canta sulla superficie.
Sono in pace con me stessa. Il mondo , i pensieri, tutto è lontano.
Il mare cambia colore, le onde cambiano direzione e così le piccole increspature. Se il mare si alza , il sole lo trasforma in una distesa argentea che quasi abbaglia la vista e su cui le vele bianche sono leggere ed eleganti farfalle.
Passeggio un po’ . Ci sono punti da cui non vorresti più allontanare gli occhi e capisci che davvero la bellezza, come diceva qualcuno, salverà il mondo.
Il verde ê così intenso e profondo che vorresti essere mare, acqua e terra anche tu.
Rigenerarsi. Respirare. Chiudere gli occhi.
Rubare un frutto da un albero. Ridere per il cappello volato via. Sentire la pelle che tira per il sale.
Per poi tornare a casa , alla vita quotidiana , chiudere gli occhi e dal ricordo del mare riprendere forza .

TAGS

Finalmente

Anno molto pesante.
Lavoro, novità, scuola.
Così arriva finalmente il momento di staccare.
E stavolta la spina la stacchiamo nel vero senso della parola.
Su suggerimento di una mia amica giornalista esperta di viaggi andremo in un eco resort con bungalow senza elettricità!
Che emozione!
Non vedo l’ora di tuffarmi nel mare cristallino e di … disconnettermi col cervello!
Buone vacanze , mondo !

TAGS

Mosaico

Scrivere.
Cosa ci porta a scrivere?
Quando lo faccio, sto bene, sono felice.
Le parole sono fili da tessere sul telaio. Sono tasselli di un mosaico elaborato. Sono segni del racconto senza fine.
Scegliere ogni parola per il suono che ha , per l’armonia con le altre, per il senso più profondo che ha è come scegliere il colore sulla tavolozza. È mescolarlo con altri.
E la vita , e la trama prende forma.
È un gesto d’amore.

TAGS

All’estero

Ogni residuo di timidezza è stato spazzato via.
Il piccolo va incontro agli altri senza timori, incurante anche della diversa lingua di comunicazione.
È un piacere vederlo felice ,sereno e con tanta voglia di andare incontro al mondo!

TAGS

Dove eravamo rimasti ?

Buongiorno mondo !

TAGS

perché la morte ci spaventa

la morte delle persone amate ci spaventa perché soffriremo per la perdita.

la nostra morte ci spaventa per:

1) la paura del dolore fisico;

2) il dispiacere del dolore arrecato ai cari;

3) la paura che ciò che c’è dopo non sia bello.

se invece fossimo CERTI che si tratta solo di un passaggio verso un mondo migliore, non credo che avremmo paura.

TAGS

per m., per me e per tutte noi

http://youtu.be/G864l5Lphf4

Avere l’impressione di restare sempre al
Punto di partenza
E chiudere la porta per lasciare il mondo
Fuori dalla stanza
Considerare che sei la ragione per cui io
Vivo
Questo è o non è
Amore
Cercare un equilibrio che svanisce ogni
Volta che parliamo
E fingersi felici di una vita che non è come
Vogliamo
E poi lasciare che la nostalgia passi da sola
E prenderti le mani e dirti ancora
Sono solo parole
Sono solo parole
Sono solo parole le nostre
Sono solo parole
Sperare che domani arrivi in fretta e che
Svanisca ogni pensiero
Lasciare che lo scorrere del tempo renda
Tutto un po’ più chiaro
Perché la nostra vita in fondo non è
Nient’altro che
Un attimo eterno un attimo
Tra me e te
Sono solo parole
Sono solo parole
Le nostre
Sono solo parole
Sono solo parole parole parole, parole
E ora penso che il tempo che ho passato
Con te
Ha cambiato per sempre ogni parte di me
Tu sei stanco di tutto e io non so cosa dire
Non troviamo il motivo neanche per litigare
Siamo troppo distanti distanti tra noi
Ma le sento un po’ mie le paure che hai
Vorrei stringerti forte e dirti che non è
Niente
Posso solo ripeterti ancora
Sono solo parole
Sono solo parole
Le nostre
Sono solo parole
Le nostre
Sono solo parole
Sono solo parole parole parole parole
Sono solo parole

TAGS

e son 38 !

vi offro, care amiche una fetta di torta. una fetta di torta per festeggiare!

ne faccio 38 e c’è da festeggiare! da sorridere, da rallegrarsi!

c’è da ringraziare, da esser felici , da brindare!

diceva un saggio che per stare bene bisogna avere almeno un rapporto di stima e amore reciproco .

almeno uno, capite ? 😀

buon compleanno , Life !

TAGS

prima mammografia

domani prima mammografia.

com’è ?

TAGS

handicap

per giorni ho avuto un handicap . quello di non sentire .

la vita è diventata un inferno. non sentire il citofono,non capire che ti succede attorno, percepire che qualcuno si approfitta di te, ti prende sottilmente in giro è terribile.

la vita di chi ha un handicap è una vita difficile, infinitamente più difficile della nostra da normodotati, noi che davvero spesso dimentichiamo la fortuna che abbiamo

TAGS